ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il re dei pali stretti, Marcel Hirscher

Lettura in corso:

Il re dei pali stretti, Marcel Hirscher

Dimensioni di testo Aa Aa

24 anni, 18 vittorie conquistate in Coppa. 45 podi. Due ori mondiali. Due coppette di specialità, in superG e slalom speciale, e due Coppe del Mondo in bacheca. Questo è Marcel Hirscher, il giovane austriaco che ha dominato in lungo e in largo le ultime due stagioni di sci alpino.

Lenzerheide, la località sciistica svizzera, è cara a Marcel, che proprio qui ha debuttato 18enne in Coppa del Mondo, il 13 marzo 2007. E proprio qui, ha vinto per la seconda volta consecutiva la sfera di cristallo piu’ importante, il 14 marzo 2013.

In mezzo, in 6 anni di competizioni sulle piste di tutto il mondo, lo sciatore di Annaberg-Lungötz ha mostrato il suo talento innato, è cresciuto, migliorato notevolmente e ha raccolto i frutti dei suoi sacrifici.

Rapido, preciso, ma soprattutto costante. Queste sono le caratteristiche e le forze di Marcel, imprendibile tra i pali stretti, la disciplina piu’ difficile, tecnicamente parlando. Nella stagione appena conclusa, nella quale non ha mai inforcato, mai commesso una sbavatura, ha vinto 4 volte lo slalom speciale e nelle altre 4 gare è finito sempre a podio.

Tanti i traguardi raggiunti da Marcel, a soli 24 anni, tanti i successi conquistati. Manca solamente una vittoria pero’, a coronare una carriera che è solo agli inizi. Una medaglia olimpica da mettersi al collo, quella medaglia che non è ancora arrivata ma che, sicuramente, Marcel proverà ad agguantare il prossimo inverno a Sochi. Magari proprio tra i pali stretti.