ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli attivisti per la pace aspettano Obama in Medio Oriente

Lettura in corso:

Gli attivisti per la pace aspettano Obama in Medio Oriente

Dimensioni di testo Aa Aa

Un enorme striscione di pace per accogliere l’elicottero di Barack Obama che sorvolerà gli insediamenti israeliani. La visita del presidente americano in Medio Oriente inizia mercoledì. Nonostante un sondaggio dice che solo il 36,5% degli israeliani lo considera amico della loro nazione, è molto attesa dai giovani attivisti:

“Speriamo – dice Yariv Oppenheimer, direttore dell’organizzazione Peace now – che il presidente Obama possa vederlo dal finestrino. E che capisca che la maggior parte degli israeliani vogliono la pace”.

Obama incontrerà il confermato primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, ma anche Abu Mazen. Il presidente dell’Autorità nazionale palestinese è indebolito dalla terribile crisi finanziaria che attanaglia i territori palestinesi. Ramallah è in ginocchio e la gente scende in strada:

“Sfortunatamente – dice un insegnante tra le fila dei manifestanti – la situazione economica qui è pessima. Questo si ripercuote sui cittadini e sul loro amore per la patria. La situazione peggiora ogni giorno”.

I palestinesi sperano nel supporto dell’Unione Europea per rilanciare l’economia locale e le sue esportazioni, per cercare di ripianare un deficit di bilancio da oltre un miliardo e mezzo di euro.