ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Black out elettrico a Fukushima provoca blocco temporaneo del raffreddamento delle piscine

Lettura in corso:

Black out elettrico a Fukushima provoca blocco temporaneo del raffreddamento delle piscine

Dimensioni di testo Aa Aa

Un black out elettrico ha provocato il blocco temporaneo degli impianti di raffreddamento di tre piscine di combustibile esausto alla centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Secondo l’agenzia per il nucleare, l’incidente non ha tuttavia condizionato l’afflusso di acqua nei reattori 1 e 3, quelli più danneggiati in seguito al terremoto e tsunami dell’11 marzo del 2011.

La Tepco, l’operatore della centrale sta valutando la situazione. Il portavoce ha spiegato: “Nel peggiore dei casi, c‘è un sistema che permette di versare acqua nelle piscine – spiega il portavoce della Tepco Masayuki Ono -. Abbiamo dunque una doppia strategia: abbiamo il tempo per trovare una soluzione prima che la temperatura sfugga dal controllo e possiamo anche immettere acqua nelle piscine se necessario”.

La Tepco sta cercando di risalire alle cause del black out elettrico a Fukushima, teatro del più grave incidente nucleare dopo Chernobyl. L’episodio non ha fatto registrare mutamenti significativi dei livelli di radiazioni nell’area che circonda la centrale.