ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Venezuela: Maduro accusa gli USA di complotto per uccidere il rivale alle presidenziali


Venezuela

Venezuela: Maduro accusa gli USA di complotto per uccidere il rivale alle presidenziali

A meno di un mese dalle elezioni presidenziali, il delfino di Hugo Chavez denuncia un complotto per uccidere il rivale Henrique Capriles. Mentre i venezuelani continuano a rendere omaggio e a piangere il leader morto, Nicolas Maduro lancia un appello a Washington affinché intervenga, in vista del voto del 14 aprile:

“Mi rivolgo al presidente Obama – ha detto Maduro -: i due ex ambasciatori Roger Noriega e Otto Reich, e ufficiali del Pentagoni e della Cia si nascondono dietro a un piano per uccidere il candidato presidenziale della destra per creare caos in Venezuela”.

Secondo il Presidente ad interim, il vero obiettivo del piano sarebbe quello di fare ricadere la colpa sul governo bolivariano di Caracas. Dal canto suo Capriles – che era stato sconfitto da Chavez nelle elezioni dello scorso ottobre – accusa Maduro di essere un fascista e un pessimo imitatore del Comandante, e lo sfida di nuovo in un dibattito prima del voto.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Van Rompuy lascio politica a fine 2014