ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cipro, il voto sul salvataggio slitta a martedì. Si tratta per modifiche

Lettura in corso:

Cipro, il voto sul salvataggio slitta a martedì. Si tratta per modifiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Slitta ancora il voto del Parlamento cipriota sul piano europeo di salvataggio, previsto per lunedì e rimandato a martedì.

L’intesa raggiunta a Bruxelles vale 10 miliardi, ma 5,8 devono essere raccolti con un prelievo forzoso sui depositi bancari.

Una tassa inattesa che ha provocato parecchi malumori e qualche protesta. In strada c’era anche l’attrice Ana Yanjosi:

“Non abbiamo bisogno che facciano qualcosa per noi, non vogliamo avere doveri verso altri Paesi, non vogliamo essere convolti in questa terza guerra mondiale finanziaria. Questo sta accadendo! È una guerra e noi non vogliamo la Germania qui. Non vogliamo aiuti per niente”.

Il rinvio del voto è dovuto a una febbrile trattativa per rimodulare l’imposizione, abbassandola per i depositi sotto i 100.000 euro al 3% dal 6,95% attualmente previsto e innalzandola al 15% sopra i 500.000 euro, lasciandola al 9,9% nella fascia intermedia.