ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Papa Francesco: operazione comunicazione

Lettura in corso:

Papa Francesco: operazione comunicazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo il papa teologo, ecco il papa comunicatore. Lo pensano in tanti, da quando hanno visto Francesco primo entra nell’aula Paolo VI per l’udienza con la stampa, porte aperte anche ai cronisti non accreditati e familiari al seguito .

Ha disarmato e conquistato con la tranquilla semplicità, l’umanità e la battuta pronta, ha sottolineato l’importanza e la particolarità dell’informazione religiosa che si occupa di spirito.

“Siamo quasi 6 mila giornalisti da tutto il mondo”, dice Rosa Maria Ordaz, giornalista messicana, “e penso che abbia fatto un gesto di riconoscimento davvero profondo e umano di gratitudine quando ci ha detto,“quanto avete lavorato”.

“Penso che Papa Francesco sia stato molto più vivace questa volta rispetto a mercoledì sera, quando l’ho visto uscire sul balcone un po’ terrorizzato”, commenta Dan Mannarino di New York, “Stavolta faceva battute, rideva e ha anche raccontato come e perché ha scelto il nome di Francesco”.

Un nome scelto pensando ai poveri, ha detto il papa che, dopo la preghiera alla Grotta di Nostra Signora di Lourdes, nei Giardini Vaticani, entra nel vivo del suo pontificato con l’Angelus domenicale e l’insediamento ufficiale di martedì prossimo.