ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Soyuz riporta a terra tre viaggiatori dello spazio

Lettura in corso:

Soyuz riporta a terra tre viaggiatori dello spazio

Dimensioni di testo Aa Aa

Erano le 7 e 6 minuti di sabato 16 marzo, ora di Mosca (le 4 e 6 minuti in Italia), quando il veicolo spaziale russo Soyuz è atterrato nelle steppe del Kazakistan. Il rientro sulla terra per due cosmonauti russi e un astronauta americano è avvenuto con un giorno di ritardo rispetto alle previsioni, a causa delle avverse condizioni atmosferiche.

Oleg Novitskiy, Evgeny Tarelkin e Kevin Ford avevano raggiunto il 25 ottobre la Stazione spaziale internazionale e hanno viaggiato nello spazio per quasi 100 milioni di chilometri.

A bordo della stazione orbitante rimangono, al momento, il russo Roman Romanenko, l’americano Thomas Marshburn ed il canadese Chris Hadfield.

L’accoglienza del ritorno non è stata certo calorosa, dato il clima gelido delle lande kazake immerse nella neve. I tre viaggiatori dello spazio sono stati avvolti da termocoperte e poi portati in una stazione medica gonfiabile allestita per l’occasione.