ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"La Chiesa non si sieda". La prima omelia di Francesco

Lettura in corso:

"La Chiesa non si sieda". La prima omelia di Francesco

Dimensioni di testo Aa Aa

Si apre all’insegna di preghiera e semplicità il Pontificato di Francesco.

Tornando sui luoghi del Conclave, dove tutto era iniziato martedì, quando ancora indossava gli abiti cardinalizi di Jorge Mario Bergoglio, il nuovo Papa ha ritrovato nella Cappella Sistina i 114 elettori che l’hanno portato al soglio di Pietro, per celebrare la sua prima messa.

Camminare, edificare e confessare i tre imperativi che ha dato alla Chiesa nella sua omelia a braccio.

Perché quando non si cammina ci si ferma – ha detto – e la Chiesa è invece in perenne costruzione, ma su fondamenta che devono essere solide.

Parole che arrivano al termine di una giornata, iniziata alla sorpresa di tutti con una visita alla Basilica di Santa Maria Maggiore. Sorpresa anche per il rifiuto di corteo e vettura vaticana, come già dell’ermellino e del crocifisso in oro.

Una semplicità che ha colpito anche il Capo di Stato Giorgio Napolitano e che Francesco avrà già modo di ribadire nei prossimi giorni.

Rimandata la visita a Benedetto XVI, un incontro con tutti i cardinali e la stampa precederanno tra venerdì e sabato l’atteso Angelus domenicale e la messa di intronizzazione di martedì.