ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conclave, secondo giorno tra attesa e pronostici

Lettura in corso:

Conclave, secondo giorno tra attesa e pronostici

Dimensioni di testo Aa Aa

I fedeli e i turisti sfidano la pioggia e vivono con trepidazione la seconda giornata del Conclave in attesa della fumata bianca che riempirà il vuoto della Chiesa, dopo l’abdicazione di Papa Benedetto XVI un mese fa.

Il nostro corrispondente a Roma Alberto De Filippis ha raccolto gli umori e le previsioni di coloro che affollano in questi minuti Piazza San Pietro: “Ci aspettiamo un Papa straniero”, dice un giovane romano, “io preferirei un italiano, un Pontefice innovativo ma legato alla Curia capitolina, perché la Chiesta ha le sue tradizioni da rispettare.” “Non ho idea”, dice una ragazza giapponese che vive in Italia, in toscana. “Si sente dire che potrebbe essere un americano, un canadese, oppure un italiano. La fede è una questione troppo personale, non è facile esprimersi.”

Nessun quorum per l’elezione del nuovo Pontefice è stato raggiunto per ora, c‘è stata una fumata nera dopo i primi due scrutini di oggi. I 115 cardinali torneranno nella Sistina nel pomeriggio per le altre due votazioni in programma. Gli occhi del mondo intero restano puntati sul comignolo.