ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conclave. I fedeli a San Pietro "incassano" la prima fumata nera

Lettura in corso:

Conclave. I fedeli a San Pietro "incassano" la prima fumata nera

Dimensioni di testo Aa Aa

La prima fumata nera, quella che tutti s’aspettano. E’ una freccia che, anche se vista arrivare, fa male lo stesso. Ma solo un po’. A piazza San Pietro la nostra inviata Simona Volta trova uno spirito di gioiosa attesa.

“Da un lato era logico che ci fosse la fumata nera” dice Geraldina, congolese “non è facile scegliere e la Chiesa ha bisogno di un Papa che sia soprattutto umanamente più aperto al mondo”.

“E’ una festa qui nella piazza” racconta una suora venuta dall’Olanda. “E’ anche il sentimento cattolico: tutti che guardano un comignolo piccolo così, che aspettano per ore al freddo, la sera, invece di andare a mangiare, di stare nelle loro case”.

“Io sono stato qui la sera dell’elezione di Giovanni Paolo II. Ho avuto questo onore. Poi ho presieduto alla salma di Giovanni Paolo I nel Palazzo Apostolico. Sono stato qua nei momenti più importanti, fondamentali insomma” racconta con un filo di emozione un fedele.

La notte che porta consiglio porterà i fedeli un passo più vicino al momento tanto atteso. Forse oggi, forse domani: l’habemus Papam è solo questione di tempo.