ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Missione di peacekeeping della Lega Araba in Siria, l'appello di Shimon Peres

Lettura in corso:

Missione di peacekeeping della Lega Araba in Siria, l'appello di Shimon Peres

Dimensioni di testo Aa Aa

Intervenire in Siria tramite una missione di peacekeeping della Lega araba: l’appello arriva dal Presidente israeliano Shimon Peres. Convinto che le forze occidentali sarebbero percepite come un’interferenza straniera e che l’organizzazione degli Stati arabi sia l’unica a poter giocare un ruolo decisivo.

Shimon Peres, Presidente israeliano

“La Lega araba può e deve formare un governo provvisorio in Siria per fermare il massacro, e le Nazioni Unite dovrebbero supportarla nella costituzione di una forza araba di caschi blu”.

Nel suo intervento di fronte all’aula plenaria del Parlamento europeo – il primo di un capo di Stato israeliano – Peres ha anche rinnovato le pressioni affinché l’Unione europea inserisca il partito sciita Hezbollah nella lista nera dei terroristi.

Shimon Peres, Presidente israeliano

“Chiamate il terrorismo col suo nome, salvate il Libano dalla pazzia dei terroristi, salvate il popolo siriano dai mercenari iraniani, salvate i vostri e i nostri cittadini da Hezbollah. Hezbollah è un’organizzazione terroristica, non un movimento politico”.

Al nuovo governo israeliano, ha poi concluso Peres, spetterà riprendere i colloqui di pace con l’obiettivo della soluzione dei due Stati, l’unica valida, ha ribadito, per il proprio popolo e per quello palestinese.