ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Falkland-Malvine, referendum unanime per restare con Londra

Lettura in corso:

Falkland-Malvine, referendum unanime per restare con Londra

Dimensioni di testo Aa Aa

Risultato scontato al referendum delle isole Falkland-Malvine. Il 98 per cento dei 1672 elettori ha confermato di voler restare britannici. La consultazione, per il governo di Londra, chiude la disputa con l’Argentina, che sulle isole rivendica la sovranità.

“Le isole Falkland sono a migliaia di chilometri di distanza, ma sono britanniche in pieno. Questo è ciò che hanno voluto dire i cittadini, i quali sanno che li difenderemo sempre. La cosa più importante è che noi crediamo nell’autodeterminazione, e gli isolani si sono pronunciati chiaramente sul loro futuro. Ora tiocca ai paesi in tutto il mondo rispettare questo risultato molto chiaro”.

Esattamente opposta la posizione di Buenos Aires, che parla di una iniziativa illegale e di propaganda, 31 anni dopo la guerra lampo che costò la vita a un migliaio di persone, tra i due campi

“La questione riguarda l’intera America latina e l’opinione pubblica internazionale. L’Argentina chiede solo un dialogo, non dice dei No. Sediamoci insieme e discutiamo per vedere cosa ne dice anche l’Onu”, sice un veterano del conflitto.

Per gli argentini il referendum è nullo, perché a votare sono stati ammessi solo britannici provenienti dalla madrepatria e perché la consultazione sarebbe in contrasto con le risoluzioni dell’Onu.