ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Litvinenko, l'accusato Lugovoy: "Non collaboro alle indagini"

Lettura in corso:

Caso Litvinenko, l'accusato Lugovoy: "Non collaboro alle indagini"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il deputato russo Andrei Lugovoy, indicato come presunto esecutore, nel 2006, dell’avvelenamento dell’ex spia Alexander Livtinenko, non collaborerà all’inchiesta britannica.

Lo ha detto lo stesso Lugovoy, in una conferenza stampa svoltasi a Mosca.

“Da anni la Gran Bretagna mi definisce un criminale, ma in tutto questo tempo non ha portato nessuna prova contro di me. Non una sola prova della mia colpevolezza è stata esibita in pubblico. Tutto ruota attorno a pettegolezzi e voci. Un simile approccio alla giustizia nega il diritto di difendere il mio buon nome”

Litvinenko, agente dei servizi segreti russi e collaboratore di quelli britannici, venne ucciso con una quantità di polonio nella capitale britannica. Mosca ha finora negato con forza l’ipotesi di estradizione per il sospetto autore, Lugovoy, che nel frattempo è stato anche eletto alla Duma.