ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria, ok a modifiche alla Carta. L'Ue: "A rischio lo stato di diritto"

Lettura in corso:

Ungheria, ok a modifiche alla Carta. L'Ue: "A rischio lo stato di diritto"

Dimensioni di testo Aa Aa

Sfidando gli avvertimenti della Commissione europea, del Parlamento europeo e del Consiglio d’Europa, il parlamento ungherese ha approvato definitivamente una serie di emendamenti alla Costituzione che rischiano di limitare seriamente i diritti civili.

Secondo Bruxelles è in pericolo lo stato di diritto in Ungheria, mentre il premier Viktor Orban assicura che gli emendamenti sono conformi in tutto alle norme e regole europee.

Gli emendamenti limitano le competenze della Corte costituzionale, riducono l’indipendenza della giustizia, accordando la facoltà di spostare a piacere i processi, mettono fuori legge i senzatetto, cancellano l’autonomia delle università e la libertà dei laureati, obbligandoli a lavorare per dieci anni in Ungheria, e limitano anche i diritti dei conviventi, in quanto la famiglia riconosciuta dalla legge sarà unicamente costituita dal matrimonio di un uomo e donna.

Preoccupazione è stata espressa dal presidente della Commissione europea, Barroso, che ha annunciato un attento monitoraggio della legislazione ungherese.