ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il nuovo cinema indiano premiato a Deauville

Lettura in corso:

Il nuovo cinema indiano premiato a Deauville

Dimensioni di testo Aa Aa

Giunto alla 15° edizione, il Festival del cinema asiatico di Deauville, nel nord della Francia, è uno dei più importanti appuntamenti europei dedicati alla 7° arte dell’estremo oriente. Quest’anno il Gran premio è andato a “I.D.” una produzione indiana diretta da Kamal K.M., che è al suo secondo film.

“I.D.” è la storia di una ragazza nella giungla urbana di Mumbai ed è la prima produzione di un casa cinematografica indipendente, di cui il regista fa parte:

“Il film lo abbiamo fatto senza finanziamenti, ma con l’aiuto di un sacco di amici cineasti di Mumbai. Abbiamo voluto esprimere con forza le nostre opinioni sul sustema in cui viviamo, un sistema che sta fallendo”.

Il Festival ha reso omaggio al maestro di Hong Kong Wong Kar Wai. Il suo ultimo film “The Grand master”, che ha aperto, fuori concorso, l’ultima Berlinale, è stato presentato anche a Deauville:

“Ce ne sono già tanti di film che parlano di calci e pugni. Questo è diverso – dice il regista – non parla della tecnica del kung fu, ma della filosofia delle arti marziali, del modo di pensare di chi le pratica, del loro codice d’onore”.

Il festival ha ricordato anche Sono Sion, regista, scrittore e poeta giapponese, la cui ultima opera cinematografica, “ The land of hope”, è dedicata alle vittime dello tsunami e dell’incidente nucleare di un anno fa in Giappone.