ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Silvio Berlusconi condannato sul caso Unipol: "persecuzione dei giudici"

Lettura in corso:

Silvio Berlusconi condannato sul caso Unipol: "persecuzione dei giudici"

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi definisce una “persecuzione intollerabile” la sentenza del tribunale di Milano che lo condanna in primo grado a un anno di prigione per la rivelazione di segreti di ufficio nell’inchiesta su Unipol. Condannato a due anni e tre mesi il fratello dell’ex premier, Paolo Berlusconi.

La vicenda riguarda le intercettazioni pubblicate a fine 2005 su Il Giornale, quotidiano della famiglia Berlusconi. Il materiale, coperto da segreto istruttorio, riportava una conversazione tra l’allora segretario dei Ds, Piero Fassino, e il numero uno di Unipol, il colosso assicurativo che tentava la scalata alla banca Bnl. La frase “abbiamo una banca” pronunciata da Fassino, suscitò una tempesta di reazioni politiche, anche se non riuscì a impedire che il centrosinista vincesse le successive elezioni legislative.

Su Berlusconi, che è stato appena prosciolto in via definitiva nel processo Mediatrade, pendono altre due sentenze: quella per il caso Rubi e quella per il processo di appello sul caso Mediaset. Entrambe potrebbero arrivare entro fine mese.