ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'esercito siriano bombarda Raqqa

Lettura in corso:

L'esercito siriano bombarda Raqqa

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il secondo giorno consecutivo l’aviazione siriana ha bombardato Raqqa, nel nordest della Siria. Secondo gli attivisti dell’opposizione i morti sarebbero una quarantina, quasi la metà in unico raid in una piazza della città, di cui i ribelli hanno rivendicato la conquista.

Video amatoriali mostrano anche l’interno del palazzo del governatore, e la statua del padre di Bashar al Assad, che è stata rovesciata dai residenti. “Siamo qui per il presidente, cammineremo sulla sua testa – dice una donna -. Ti stiamo cercando, cane. Siamo le donne della Siria, Siamo le donne della Siria. Ti stiamo cercando, cane. Ti stiamo cercando”.

Altri video amatoriali diffusi su internet mostrano esplosioni a Damasco.

L’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati ha fatto sapere che ormai un milione di persone sono fuggite dalla Siria. La metà è costituita da bambini, in gran parte sotto gli undici anni. Altri milioni di persone sono in fuga all’interno del Paese, un disastro umanitario di dimensioni incalcolabili.