ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ritorno al passato nel decimo episodio di Lara Croft

Lettura in corso:

Ritorno al passato nel decimo episodio di Lara Croft

Dimensioni di testo Aa Aa

Torna Lara Croft con il decimo episodio di “Tomb Raider”. Un tuffo nel passato, un passo indietro fino all’avventura iniziale che forgia la giovane archeologa. Alla ricerca di una città perduta, Lara e colleghi naufragano su un’isola.
A ripensare una delle più celebri icone della cultura popolare contemporanea è stata Rhianna Pratchett, giornalista e sceneggiatrice di videogiochi, figlia di un autore di romanzi fantasy,Terry Pratchett.

“Mettere le mani sulla storia di Lara Croft per me è stata una grande sfida, specialmente doverla reimmaginare”, dice Pratchett. “E’ una cosa che accade solo una volta nella vita, visto che praticamente tutti la conoscono, che utilizzino o meno i videogiochi. Mia madre sa chi è Lara Croft”.

A differenza del personaggio apparso per la prima volta nel 1996 e interpretato sul grande schermo da Angelina Jolie, stavolta Lara Croft non è inizialmente un’avventuriera impavida, ma una ragazza di 21 anni alla prima missione che nel corso del videogioco si trasforma nell’eroina che gli appassionati hanno imparato a conoscere 17 anni fa.

“Prima che lottasse maneggiando armi, volevamo mostrarla in una situazione che la spingesse all’estremo”, spiega Noah Hughes, direttore creativo della Crystal Dynamics. “Come può una persona arrivare al punto di voler uccidere qualcuno? Nel caso di Laura la scelta è tra uccidere o essere uccisa per non essersi difesa. La vediamo oltrepassare questa soglia e vediamo qual è l’effetto sul suo carattere e come combatte con questo”.

Non cambia solo il carattere, cambiano anche le sembianze di Lara Croft. Meno formosa, senza la treccia, indossa pantaloni normali, al posto di pantaloncini aderenti.