ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ambasciatore italiano all'UE: verso un accordo col Parlamento sul bilancio UE

Lettura in corso:

Ambasciatore italiano all'UE: verso un accordo col Parlamento sul bilancio UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Questa settimana la commissione bilanci del Parlamento Europeo ha cominciato a discutere l’accordo sul prossimo budget pluriennale 2014-2020, dopo il compromesso raggiunto dai capi di stato e di governo europei a febbraio.

Con l’Ambasciatore italiano all’Unione europea Ferdinando Nelli Feroci abbiamo analizzato il risultato del vertice sul bilancio europeo, le promesse europee per la crescita e la possibilità di un compromesso con il Parlamento europeo.

Margherita Sforza, Euronews:
“Il Presidente del Parlamento europeo Schultz ha criticato il compromesso dei capi di stato e di governo perché delinea un nuovo bilancio in deficit. Quali sono i margini di manovra per trovare un accordo con il Parlamento europeo?”

Ambasciatore Nelli Feroci:
“Non è un accordo ideale. L’Italia condivide in parte le critiche avanzate dai deputati europei. Il Parlamento europeo ha sollevato quattro punti: il gap eccessivamente elevato tra gli stanziamenti in pagamenti e gli stanziamenti in impegni, questo è quello che in termini politici viene definito il rischio di un bilancio in deficit. Il secondo punto su cui il Parlamento chiederà delle concessioni è quello di aver maggior flessibilità , cioé la possibilità di trasferire fondi da una rubrica all’altra, da un esercizio annuale all’altro. Il terzo punto è quello di inserire una clausola di revisione, una proposta probabilmente necessaria e doverosa, bisognerà vedere come sarà formulata. E’ difficile programmare in un quadro economico cosi’ lungo. Il quarto punto è quello di rivedere la parte piu’ debole dell’accordo raggiunto, la parte sulle risorse proprie.

Guardate il video per seguire tutta l’intervista all’Ambasciatore italiano all’UE Nelli Feroci.