ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aggressione al direttore del Bolshoi, arrestati un ballerino e due complici

Lettura in corso:

Aggressione al direttore del Bolshoi, arrestati un ballerino e due complici

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ballerino solista russo Pavel Dmitrichenko ha confessato di essere il mandate dell’attacco con acido contro il direttore artistico del Bolshoi, Serghei Filin.

L’uomo è stato arrestato dalla polizia russa insieme ad altre due persone: Yury Zarutsky, l’esecutore materiale dell’attentato, e l’autista che lo ha portato sul luogo del crimine.

Filin fu aggredito il 17 gennaio, mentre tornava a casa. Rimarrà completamente sfigurato e potrà recuperare solo parzialmente la vista a un occhio.

È probabile che dietro l’attacco si annidino rivalità e vendette. Una versione che combacia con quella suggerita dai vertici del teatro e riferita da Filin agli inquirenti.

Fu lo stesso direttore artistico del Bolshoi a ipotizzare che l’aggressione fosse connessa a uno scandalo sessuale che coinvolse il suo predecessore, costretto a dimettersi dopo essere apparso su internet in alcune foto di un’orgia omosessuale.