ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Port Said, brucia palazzo delle forze di sicurezza

Lettura in corso:

Port Said, brucia palazzo delle forze di sicurezza

Dimensioni di testo Aa Aa

Port Said teatro di violenze per tutta la giornata di lunedì. In serata un incendio è divampato nella sede dei servizi di sicurezza della citta’ nordorientale egiziana.

Gli scontri fra polizia e manifestanti hanno provocato almeno sei vittime. Le fiamme sono divampate nei locali al pianoterra, mentre nelle strade circostanti hanno continuato ad azzuffarsi forze dell’ordine e promotori delle proteste, che tra gennaio e febbraio avevano già fatto circa 60 morti.

“Noi non volevamo fare nulla” ha detto un manifestante. “Sono loro che ci hanno picchiati. Ogni volta la violenza è provocata da agenti del ministero dell’Interno, da poliziotti o non so chi altro”.

Tre delle sei persone morte appartenevano alla sicurezza. L’ondata di indignazione è montata dopo lo spostamento dalla città del canale di Suez di 39 prigionieri ancora in attesa di giudizio per la strage allo stadio locale del febbraio 2012. Altri 21 sono già stati condannati a morte.