ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, terzo giorno di scontro a Port Said

Lettura in corso:

Egitto, terzo giorno di scontro a Port Said

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il terzo giorno di scontri a Port Said. Nella località del Canale di Suez la popolazione è di nuovo scesa in piazza. La miccia che ha acceso le proteste è stata la decisione del governo di trasferire fuori città 39 detenuti in attesa della sentenza del processo per la strage causata durante una partita di calcio un anno fa.

Al momento non risultano altri morti, ma da domenica ci sono quasi 600 feriti e sei vittime, tra cui tre poliziotti.

Negli ultimi mesi l’Egitto è stato teatro di continue violenze, spesso scoppiate durante manifestazioni contro Mohammed Morsi, eletto presidente in giugno e accusato da vari gruppi e partiti d’opposizione di aver tradito la rivoluzione e di non riuscire a risolvere la crisi economica.