ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tagli automatici Usa, Obama: "Pagherà la classe media"

Lettura in corso:

Tagli automatici Usa, Obama: "Pagherà la classe media"

Dimensioni di testo Aa Aa

‘‘Un approccio bilanciato’‘: è questa la strada invocata da Obama per ridurre il deficit senza licenziare. Parole che arrivano nel consueto discorso settimanale su radio e web quando i tagli automatici per 85 miliardi di dollari si sono già abbattuti come una scure sulla spesa e sull’opinione pubblica. Il mancato accordo al Congresso ha costretto il presidente a firmare il decreto:

“Questi tagli non sono intelligenti”, dice Obama. “Avranno un impatto negativo sulla nostra economia e ci costeranno posti di lavoro. Il Congresso può fermarli in qualunque momento, non appena le parti saranno disponibili a un compromesso. Non tutti le classi sociali sentiranno i tagli automatici alla spesa subito, ma avranno un impatto reale: molte famiglie della classe media vedranno la loro vita cambiare in modo significativo.”

Il grido di allarme si leva anche da Chuck Hagel, i tagli alla difesa sono la prima, vera sfida dell’ex senatore repubblicano voluto da Obama alla guida del Pentagono. “Questi tagli”, ha detto il nuovo segretario alla Difesa, “mettono a rischio la nostra capacità di condurre efficacemente tutte le nostre missioni.” Il bilancio del Pentagono fino a settembre sarà ridotto dell’8 per cento.