ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Wikileaks: Manning si dichiara colpevole solo per alcuni capi di accusa


USA

Wikileaks: Manning si dichiara colpevole solo per alcuni capi di accusa

La “talpa” di Wikileaks si dichiara colpevole di aver violato i regolamenti militari, ma non di avere aiutato il nemico. Il soldato Bradley Manning cerca di evitare il carcere a vita con una dichiarazione di colpevolezza per dieci capi di accusa minori sui ventidue a suo carico nel procedimento che lo vede accusato di avere consegnato al sito di Julian Assange migliaia di documenti segreti del Pentagono e del Dipartimento di Stato americano.

Una memoria nella quale il soldato, 25 anni, esclude le accuse più gravi, quella di spionaggio e di collaborazione con il nemico. Ma nonostante il giudice della Corte marziale di Fort Meade in Maryland abbia accettato la sua dichiarazione, Manning – rinchiusto nelle carceri militari statunitensi dal maggio del 2010 – rischia comunque di dover trascorrere il resto dei suoi giorni in prigione con il processo che si apre a inizio giugno.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Comandante AQMI ucciso in Mali, ma Parigi non conferma