ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudafrica, tassista morto: 8 agenti accusati di “omicidio volontario”

Lettura in corso:

Sudafrica, tassista morto: 8 agenti accusati di “omicidio volontario”

Dimensioni di testo Aa Aa

“Omicidio volontario” di questo saranno incriminati gli otto agenti sudafricani arrestati per la morte del giovane tassista mozambicano di 27 anni. Lunedì dovranno presentarsi davanti al giudice.

Nel Paese è montata l’indignazione e la protesta contro la brutalità delle forze dell’Ordine, una folla si è radunata davanti al Commissariato di polizia per chiedere giustizia e rispetto dei diritti fondamentali.

È martedì quando nelle strade della township di Daveyton, periferia a est di Johannesburg, un cellulare ha ripreso una crudele sequenza di violenza costata la vita a Mido Macia, colpevole di aver violato un divieto di sosta. Prima viene ammanettato, poi trascinato dall’auto della polizia per 500 metri.

Il giovane è deceduto nella cella. L’autopsia ha accertato che la morte è dovuta a un’emorragia interna. Non è un caso a sé stante: in 12 mesi, fa sapere Amnesty International, ci sono state 920 denunce per gravi aggressioni da parte dei poliziotti e 294 decessi in carcere.