ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: prima visita ufficiale da capo di Stato per François Hollande

Lettura in corso:

Mosca: prima visita ufficiale da capo di Stato per François Hollande

Dimensioni di testo Aa Aa

Una soluzione politica al conflitto siriano. Il presidente francese Hollande, durante la sua prima visita ufficiale come capo di Stato in Russia conta su Vladimir Putin per fermare un bagno di sangue e un massacro di civili che, secondo l’Onu, ha causato dal marzo 2011 a oggi circa 70.000 morti.
Da parte sua Putin ha precisato che la Francia è uno degli alleati privilegiati di Mosca e che i rapporti tra i due paesi sono buoni.

“Sono in Russia per testimoniare la qualità dei rapporti tra i nostri Paesi” ha dichiarato François Hollande. Sono relazioni di vecchia data. Conosciamo i legami che uniscono i nostri due popoli nella storia. È un rapporto molto importante, perché siamo due Paesi membri del Consiglio di Sicurezza. Abbiamo grandi responsabilità nella gestione dei conflittti mondiali”.

Hollande ha nuovamente affermato che la Francia, come altri stati occidentali aveva chiesto le dimissioni del presidente siriano Bashar al-Assad e ha ribadito la forte necessità dell’incontro con Putin. Al centro dei colloqui tra i due capi di Stato c‘è anche la situazione in Mali, la cooperazione bilaterale e quella tra Russia e Unione Europea, ma per il presidente francese anche i legami economici sono importanti, come ci spiega da Mosca Giovanni Magi:

“Per questa sua prima trasferta russa da Presidente della Repubblica François Hollande ha scelto la via della diplomazia economica. È vero: con Mosca ci sono questioni politiche aperte, come il rispetto dei diritti umani, la Siria e altri dossier internazionali, ma questo è il momento di spingere sul rilancio delle relazioni economiche. Di questo la Francia ha estremamente bisogno”.