ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mobile world congress, Firefox e la Cina nuovi protagonisti

Lettura in corso:

Mobile world congress, Firefox e la Cina nuovi protagonisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Malgrado la crisi economica, il mercato della telefonia cellulare si sta espandendo alla velocità della luce, proponendo infinite novità e originali applicazioni tecnologiche. Con almeno 70mila visitatori a spasso fra gli oltre 1500 stands, il Barcelona Mobile World Congress è senz’altro il più importante appuntamento mondiale del settore.

L’inviato di Euronews Claudio Rocco:

“Qui a Barcellona è guerra aperta fra i vari sistemi operativi di smartphones. Il primo fra tutti resta Android, seguito da Iphone della Apple, da Blackberry e in ultima posizione Windowsphone. Ma c‘è anche chi ha deciso di cambiare le cose, come Firefox, che ha presentato un sistema operativo con una filosofia completamente innovatrice”.

Il nuovo sistema operativo Firefox è completamente aperto e ancorato a internet. In pratica, invece di comprare le nuove applicazioni “a scatola chiusa”, è possibile sperimentarle gratuitamente e installarle, scaricandole direttamente dal web.

Visto che si tratta di un sistema aperto, è meno caro. L’obiettivo di Mozilla è proprio quello di democratizzare l’accesso agli smartphones, riducendone il prezzo. I risultati già si cominciano a vedere, perché diverse case produttrici hanno preannunciato nuovi modelli, basati sul sistema Firefox, a un costo inferiore agli 80 euro. Telefonini che sono destinati in primo luogo ai mercati emergenti:

“Grazie a questo sistema – dice Christian Heilmann, di Mozilla – tutti i consumatori potranno permettersi l’acquisto di cellulari che garantiscano l’accesso a internet e senza spendere mesi e mesi di salario”.

Grande sorpresa al salone, quest’anno, l’aggressiva presenza di aziende finora marginali in occidente. Prima fra tutte, la cinese Huawei, che da Barcellona parte all’arrembaggio dei mercati occidentali:

“Finora la Huawei si era accontentata di un piccolo stand, dedicato quasi esclusivamente all’infrastruttura di rete – afferma l’analista Matthias Hickl – Adesso invece, per presentare i loro cellulari, si sono piazzati ben in vista. Per me Huawei è una delle più grandi e belle sorprese della fiera di quest’anno”.

Ed ecco la loro nave ammiraglia, il nuovo Ascend P2. Secondo l’azienda si tratterebbe dello smartphone più veloce oggi esistente sul mercato. Basato sul sistema operativo Android 4.1, è in grado di scaricare 150 megabits di dati al secondo.