ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tutti i vantaggi delle nuove tecnologie odontoiatriche

Lettura in corso:

Tutti i vantaggi delle nuove tecnologie odontoiatriche

Dimensioni di testo Aa Aa

Tecnologie in 3D e laser al servizio del settore dentistico. L’edizione 2013 di “Imagina”, che si svolge ogni anno nel Principato di Monaco, ha mostrato nuove tecniche e aperto nuove frontiere ai medici nella diagnosi e nella costruzione delle protesi dentarie. Le tecnologie in continua evoluzione rendono l’odontoiatria uno dei settori più all’avanguardia nel campo della medicina. I produttori di 12 Paesi hanno presentato le ultime novità. A inaugurare l’evento il principe Alberto di Monaco.

Claudio Rocco, euronews:
“Quest’anno Imagina punta esclusivamente sul settore dentistico. Perché questo cambiamento?”

“In effetti abbiamo deciso quest’anno di concentrarci esclusivamente sull’odontoiatria” – dice Laurent Puons, direttore generale di Imagina – “perché le tecnologie in 3D, numeriche e laser offrono campi d’applicazione formidabili nel settore, permettendo soprattutto di perfezionare le diagnosi, ma anche di contribuire al benessere dei pazienti nelle diverse patologie”.

I vecchi trapani, che tanto spaventavano i pazienti, sono stati sostituiti dai laser. L’azienda slovena Fotona ne ha presentato un nuovo tipo, in grado di fare buchi di nuove forme e dimensioni, a seconda della carie che si vuole rimuovere o della protesi che si intende inserire. Buchi che possono essere circolari, rettangolari e addirittura esagonali. Il vantaggio è che il laser è silenzioso, non è soggetto a vibrazioni, né ad aumenti di temperatura. Quindi è meno doloroso.

“Il laser rimuove ogni singolo strato in forma rettangolare. Ne mancano ancora 4 o 5 e il buco è quasi fatto”, dice l’ingegnere Marco Kazic.

La compagnia coreana Vatech ha presentato le ultime novità nel settore delle radiografie dentali. Le immagini digitali in alta qualità si ottengono con un livello molto basso di raggi X. Questi si adattano alle caratteristiche del paziente e non vengono diffusi ovunque come una volta. Sono finalizzati solo alle zone della bocca da analizzare.

Claudio Rocco, euronews:
“Quest’anno ad Imagina non vengono presentate solo nuove tecnologie in campo diagnostico e terapeutico, ma anche tecnologie che permettono di superare la paura del dentista”.

L’industria brasiliana Gnatus ha presentato un apparecchio tecnologico per il benessere dei pazienti: riduce lo stress e la fatica durante le cure.

Erick Lazarus, esperto in tecnologia dentale spiega:
“Si tratta di un sistema di massaggio integrato, con un telecomando che viene fornito al paziente, che sceglie il massaggio più adatto: a pressione, continuo e a onde. C‘è anche un sistema di cromoterapia, con la diffusione nello studio di onde luminose circolari di diversi colori. È molto rilassante e rassicurante per chi sta sulla poltrona del dentista”.

Ricordate i vecchi apparecchi fissi, tanto scomodi e antiestetici?
La compagnia americana Invisalign ha brevettato un nuovo tipo di allineatore dentale: trasparente, asportabile e quasi invisibile.

Il dentista Patrice Bergeyron spiega:
“Quando i denti si accavallano cambiano posizione” afferma il dentista patrice Bergeyron “sia che si impiantino denti finti, sia che si prenda ogni dente e lo si riposizioni per allinearlo. Questi sono denti naturali, bianchi e allineati. Non si tratta di denti finti. Per farlo, si comincia prendendo un’impronta ottica, che permette di mettere in pratica la ricostruzione dentale. Gli apparecchi sono prodotti da dentisti e odontoiatri.Questo però significa eliminare ogni seduta regolare, perché sono fatti su misura, li adattate voi stessi a casa, non c‘è bisogno di farli stringere” .

In effetti, ogni allineatore trasparente presenta sottili differenze e muove i denti con gradualità fino a raggiungere la posizione desiderata. Se ne utilizza uno per due settimane, prima di passare a quello successivo. Alla fine della terapia i denti raggiungono finalmente la posizione corretta.