ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Carne di cavallo: lo scandalo travolge Ikea

Lettura in corso:

Carne di cavallo: lo scandalo travolge Ikea

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo scandalo della carne di cavallo travolge il colosso svedese dell’arredamento Ikea. Gli ispettori della Repubblica Ceca hanno trovato carne equina effettuando dei test su alcuni campioni di polpettine prodotte in Svezia e servite nei punti vendita. Stop alla loro distribuzione in tredici Paesi europei disposto, in via precauzionale, dalla ‘casa madre’.

I consumatori sono sempre più disorientati: “La notizia non mi stupisce”, dice una giovane inglese,“sarei sorpresa del contrario. Potrebbe esserci qualunque tipo di carne nelle polpettine”.

Una signora francese si interroga sul motivo di un prezzo tanto basso: “Io mangio carne di cavallo perché è sana, mi chiedo come mai sia stata venduta a un prezzo troppo economico. Potrebbe trattarsi di cavalli da competizione, non destinati a un consumo alimentare.”

I prodotti erano stati preparati da un unico fornitore in Svezia – si difende Ikea – e distribuiti anche in Gran Bretagna, Portogallo, Paesi Bassi e Belgio.

L’Europa, intanto, pensa a controlli e sanzioni penali più dure.