ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mali: uccisi tredici militari del Ciad

Lettura in corso:

Mali: uccisi tredici militari del Ciad

Dimensioni di testo Aa Aa

Tredici soldati ciadiani sono rimasti uccisi nei combattimenti avvenuti nel nord del Mali nel più grave episodio dall’inizio dell’operazione militare contro i ribelli islamici. Lo fa sapere l’esercito del Ciad, secondo cui negli scontri sarebbero rimasti uccisi anche più di sessanta combattenti legati ad al Qaida.

Teatro della violenza le zone montuose a ridosso del confine con l’Algeria, mentre in Niger gli Stati Uniti sono impegnati con un centinaio di militari nell’allestimento di una base per droni in una missione volta a cooperare in materia di intelligence con le forze francesi presenti in Mali, e più in generale a sorvegliare le attività dei gruppi islamici nella regione.

Per contrastare l’avanzata dei ribelli da nord verso la capitale Bamako, l’esercito di Parigi è impegnato nell’ex colonia da inizio gennaio con l’operazione Serval. I circa duemila militari del Ciad sul terreno dovrebbero assumere la guida delle operazioni insieme a quelli dei Paesi confinanti quando il prossimo mese i militari francesi rientreranno.