ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hollande: "Lavoriamo per localizzare i francesi rapiti in Camerun"

Lettura in corso:

Hollande: "Lavoriamo per localizzare i francesi rapiti in Camerun"

Dimensioni di testo Aa Aa

I sette cittadini francesi rapiti in Camerun da un gruppo di presunti miliziani islamici, potrebbero essere stati divisi in gruppi; gli sforzi per la loro liberazione proseguono.

Lo ha detto, parlando ai giornalisti, il presidente francese Hollande,

“Al momento la cosa migliore da fare è di lavorare con discrezione per localizzare il luogo esatto dove gli ostaggi sono tenuti, forse in due gruppi, e poi vedere come fare per ottenere il loro rilascio nelle condizioni migliori”

Sul caso lavorano in stretta cooperazione le autorità francesi, nigeriane e camerunensi, nel tentativo di fronteggiare una minaccia terroristica di anno in anno più forte.

“Sono stati rapiti in un luogo di particolare bellezza, nel parco di Waza, che richiama molti turisti ma è una delle regioni più povere. Al nord è ancora peggio, e il turismo è davvero l’unica risorsa per l’economia locale”.

“Abbiamo ricevuto un sacco di indicazioni da parte del consolato, che ci preavvisa e ci limita alcuni movimenti qui in Camerun”.

Con i rapiti in Camerun, sono ormai 15 i cittadini francesi tenuti in ostaggio nei paesi africani.