ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Air France-KLM vola basso tra costi del carburante e tagli al personale

Lettura in corso:

Air France-KLM vola basso tra costi del carburante e tagli al personale

Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a volare sotto la quota della parità Air France-KLM. Il vettore franco-olandese ha presentato ancora una volta conti in rosso: le perdite nette sono cresciute del 47%, a quasi un miliardo e 200 milioni di euro. Non è bastato l’aumento di fatturato sospinto dalle tratte nord atlantiche a farle riprendere altitudine. Anche se, in termini operativi, il “buco” si è ristretto.

“Sono sempre perdite, certo”, ammette l’amministratore delegato Jean-Cyril Spinetta. “Ma minori rispetto al 2011. Questo riflette una performance commerciale molto buona, specialmente sulle tratte più lunghe. E, soprattutto, gli sforzi fatti dal personale per superare un momento difficile e fare quanto serve perché il gruppo Air France-KLM ritrovi progressivamente il cammino della redditività”

Per l’azienda è stato un anno di profonda ristrutturazione – oltre 5 mila i tagli annunciati al personale -. Ma a colpirla sono stati soprattutto le difficoltà nel trasporto merci e l’aumento del costo dei carburanti.

“In questo momento è il costo del carburante a mettere piombo sulle ali delle compagnie aeree”, racconta il corrispondente di Euronews da Parigi, Giovanni Magi. “Anche quelle come Air France-KLM che hanno avviato importanti programmi di ristrutturazione. La situazione sta forse migliorando ma le prospettive sono ancora molto incerte”.