ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Serata degli Oscar: "Lincoln" candidato a 12 statuette

Lettura in corso:

Serata degli Oscar: "Lincoln" candidato a 12 statuette

Dimensioni di testo Aa Aa

Steven Spielberg è il suo “Lincoln”: il film che racconta la strenua lotta del 16esimo presidente degli Stati Uniti per l’abolizione della schiavitù, interpretato da Daniel Day-Lewis, arriverà alla serata degli Oscar di domenica con ben 12 nomination, incluse quelle per il miglior film e la migliore regia.

Lo segue “Vita di Pi” di Ang Lee con 11 candidature. La pellicola affronta allegoricamente il tema della lotta per la sopravvivenza attraverso l’amicizia di un giovane e una tigre.

Otto nomination per “Il lato positivo” di David O. Russell, che corre per l’ambita statuetta insieme ai due problematici protagonisti del film, Jennifer Lawrence e Bradley Cooper in gara come miglior attrice e migliore attore.

Prima candidatura all’Oscar per il regista Benh Zeitlin che ha diretto magistralmente Quvenzhané Wallis nei “Re della terra selvaggia”.
La bambina, di soli nove anni, è la più giovane attrice che abbia mai ricevuto una candidatura agli Oscar.

Dopo la Palma d’Oro a Cannes, Michael Haneke spera che il suo “Amour” faccia l’en plein. Le nomination sono: miglior film, miglior regia, miglior film straniero e miglior attrice protagonista per l’ottima interpretazione di Emmanuelle Riva.

Non sono state poche le polemiche per l’esclusione di Ben Affleck, che pure ha ottenuto quasi tutti i più importanti riconoscimenti in questa stagione, nella rosa dei registi candidati all’Oscar. Il suo “Argo” tuttavia sarà al Dolby Theatre di Hollywood con sette nomination.

L’ultima creatura di Quentin Tarantino “Django Unchained”, che omaggia il genere “spaghetti western” italiano, ha incassato cinque candidature, tra cui miglior film e miglior fotografia.

“Les Misérables”, versione cinematografica del popolare musical di Broadway tratto dal romanzo di Victor Hugo, punta a otto statuette. Tra queste miglior attrice non protagonista per “l’usignolo” Anne Hathaway, miglior film e miglior attore protagonista per Hugh Jackman, nei panni dell’eroe Jean Valjean.

Cinque candidature per il film sulla cattura di Osama bin Laden: “Zero Dark Thirty” di Kathryn Bigelow. La pellicola è stata molto acclamata ma anche investita da violenti polemiche. Bollata come un endorsement a Barck Obama, per la sua uscita nelle sale a ridosso delle elezioni americane; criticata per la ripresa delle torture della Cia sui prigionieri.