ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurozona: i mercati vanno su, ma l'economia reale non se ne accorge

Lettura in corso:

Eurozona: i mercati vanno su, ma l'economia reale non se ne accorge

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà anche migliorato il clima sui mercati finanziari, ma qualcuno dev’essersi dimenticato di dirlo all’economia reale.

A gelare le speranze di ripresa pensa il PMI, l’indice che misura l’attività economica nei servizi e nel manifatturiero nell’Eurozona: a febbraio è calato a 47.3

Spiazzati gli economisti, che prevedevano un miglioramento. E che ora lanciano l’allarme: è sempre più Europa “a 2 velocità”.

“In molti di questi Paesi il mercato interno è ancora molto debole. Mentre vediamo più crescita in posti come la Germania, dove c‘è una certa spinta degli export e il mercato interno non è debole come altrove”, afferma un esperto.

A preoccupare è il divario tra Germania e Francia, ai massimi storici dall’inizio delle rilevazioni, quindici anni fa. Se nella prima, fiducia degli investitori e occupazione sono in aumento, nella seconda questi dati sono in arretramento.

Berlino, da sola, non potrà comunque fare da traino per tutti. I servizi sono quelli che hanno registrato il calo più deciso. Ferma la manifattura. Mentre l’unica speranza arriva dalle esportazioni, oltre la soglia dei 50 punti. Quella che separa la crescita dalla contrazione.