ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea del Sud: in piazza contro i test nucleari di Pyongyang

Lettura in corso:

Corea del Sud: in piazza contro i test nucleari di Pyongyang

Dimensioni di testo Aa Aa

Basta con il nucleare. A Seul decine di sudcoreani sono scesi in piazza per condannare i test atomici compiuti lo scorso 12 febbraio dalla Corea del Nord quando venne fatto brillare un ordigno da sette chilotoni. Una condanna giunta anche da gran parte della comunità internazionale. Fatte a pezzi bandiere del regime di Pyongyang e foto del leader Kim Jong Un.

“Non possiamo tollerare – ha detto Maeng Cheon-Soo, uno dei manifestanti – che la Corea del Nord abbia armi nucleari. Siamo qui per chiedere alle persone della Repubblica di Corea una maggiore attenzione alla nostra sicurezza e di lavorare assieme per denuclearizzare totalmente il Nord”.

Pyongyang intanto, mentre starebbe ipotizzando un quarto test, festeggia il successo della prova atomica effettuato nella base di Punggye-ri, nel nord est del Paese. Si tratta del terzo esperimento nucleare dopo quelli realizzati nel 2006 e nel 2009. Il regime di Kim Jong Un lo ha definito un mezzo dissuasivo nei confronti degli Stati Uniti le cui truppe restano schierate nella Corea del Sud.

Scienziati e tecnici che hanno portato a termine il test nucleare sono stati accolti come eroi nella capitale nordcoreana. In loro onore si è svolto un concerto con una canzone scritta appositamente per l’occasione.