ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: in piazza a Bruxelles contro i nuovi tagli di Di Rupo

Lettura in corso:

Belgio: in piazza a Bruxelles contro i nuovi tagli di Di Rupo

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora una giornata di sciopero a Bruxelles, in Belgio. La protesta è stata decisa dai sindacati contro i tagli salariali e il diminuito potere d’acquisto. Almeno 30mila, secondo le forze dell’ordine, le persone scese in strada, più di 40mila secondo gli organizzatori della manifestazione. Si tratta della seconda giornata di astensione dal lavoro dopo quella indetta lo scorso 8 febbraio, quando migliaia di pubblici dipendenti sfilarono insieme ai disoccupati per denunciare il taglio dei posti di lavoro.

“Questa nostra iniziativa oggi – spiega un partecipante alla manifestazione – è per dire al governo che quando è troppo è troppo”.

“Le persone che oggi sono qui – aggiunge un altro – chiedono un lavoro onesto, corretto e pagato equamente. Tutti i lavoratori dicono no alla discriminazione”.

Il Parlamento belga proprio a febbraio ha approvato un piano che, per il 2013, prevede nuove misure di austerità volte a ridurre il deficit del Paese. Il governo guidato da Elio Di Rupo spera così di risparmiare almeno tre miliardi di euro. La protesta non ha avuto ripercussioni sul traffico aeroportuale o ferroviario di Bruxelles.