ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele. Netanyahu fa entrare Livni nel governo

Lettura in corso:

Israele. Netanyahu fa entrare Livni nel governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Assorbire l’antico nemico politico, allargare la coalizione, sbloccare il processo di pace, strizzare l’occhio agli Stati Uniti di Obama.

Il Premier incaricato israeliano Benjamin Netanyahu stringe l’accordo con i centristi di Tzipi Livni alla quale offre l’incarico da Ministro della Giustizia nonchè responsabile della mediazione coi palestinesi.

“In questo momento Israele ha bisogno di un governo di larghe intese” ha detto Netanyahu. “Oggi facciamo il primo passo in questa direzione. Abbiamo sottoscritto un’intesa tra Likud-Israel Beitenu e il partito Hatnua guidato da Livni”.

La mossa permette a Netanyahu d’avere l’appoggio di altri 6 deputati alla Knesset e soprattutto di ridimensionare il peso di Lapid, l’ex giornalista protagonista dell’unico vero exploit alle elezioni del 22 gennaio.

“Mi è stata data la necessaria autorità per ricoprire il ruolo di negoziatore israeliano con lo scopo di mettere fine al conflitto con i palestinesi sulla base della soluzione dei due Stati” ha annunciato Livni in conferenza stampa.

L’entrata dell’ex ministro degli Esteri al governo arriva in un momento di alta tensione tra Israele e popolazione palestinese: centinaia di detenuti palestinesi hanno osservato ieri uno sciopero della fame.