ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Usa accusano: esercito cinese dietro attacchi informatici

Lettura in corso:

Gli Usa accusano: esercito cinese dietro attacchi informatici

Dimensioni di testo Aa Aa

L’esercito cinese responsabile dei ripetuti attacchi informatici diretti principalmente contro gli interessi americani. E’ l’accusa che emerge dal nuovo rapporto della Mandiant, società statunitense specializzata in sicurezza informatica.

“Abbiamo fatto presente a più riprese le nostre preoccupazioni sugli attacchi informatici ai massimi responsabili cinesi, inclusi i vertici militari e continueremo a farlo” ha detto il portavoce della Casa Bianca Jay Carney. “E’ una sfida cruciale. E’ un punto su cui il Presidente sta lavorando molto premendo sul Congresso affinchè vengano intraprese azioni concrete e continuerà ad insistere”.

Già due anni fa la società americana aveva segnalato che dietro numerosi attacchi informatici in tutto il mondo c’era la longa manus del governo cinese. Ora però le prove sarebbero stringenti: la sede del gruppo di hacker è situata in un edificio di Podung, nuovo quartiere di Shangai.

“I dati che abbiamo” dice il Vice presidente di Mandiant “evidenziano chiaramente che non si parla di un qualche ignoto gruppo di hacker, non sono cani sciolti, fanno parte dell’unità 61398 dell’esercito cinese. Sono finanziati dall’esercito, il Partito Comunista cinese non soltanto è al corrente della loro attività: la finanzia”.

Pechino non ha tardato a reagire alle accuse definite “senza alcun fondamento’‘, spiegando che la Cina stessa sarebbe il bersaglio dei pirati del web.