ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi elettricità. In Bulgaria va a casa il governo Borisov

Lettura in corso:

Crisi elettricità. In Bulgaria va a casa il governo Borisov

Dimensioni di testo Aa Aa

Quello che non è riuscita a fare l’opposizione lo hanno fatto bollette dell’elettricità troppo oneroso. Nelle ultime settimane gli aumenti sono stati talmente elevati che la gente è scesa in strada in tutto il paese.

Per questo l’ex premier ha dichiarato in Parlamento: “il popolo ci ha dato il potere e può anche togliercelo. Non farò rimpasti”.

Borisov è poi stato applaudito dai suoi anche se ha dovuto rimangiarsi la parola. Solo qualche giorno fa aveva negato ogni dimissione. Perché l’elettricità in Bulgaria è distribuita da 3 compagnie straniere. Lo stato non ha i soldi per nazionalizzarle e queste tre sono accusate di aver fatto cartello e gonfiato a dismisura le bollette.

Dagli aumenti sono scaturite le violente proteste di piazza. Proteste che la polizia non è riuscita a controllare.