ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo carne di cavallo: coinvolta anche la Nestlé

Lettura in corso:

Scandalo carne di cavallo: coinvolta anche la Nestlé

Dimensioni di testo Aa Aa

La Nestlé ritira tortellini e ravioli di manzo Buitoni in Italia e Spagna, e lasagne in Francia, dopo avervi riscontrato tracce di carne di cavallo superiori all’1 per cento.

Il colosso alimentare ha sospeso le forniture di prodotti a base di manzo della tedesca Schypke e promesso nuove analisi approfondite.

Si allunga intanto la lista dei prodotti sospetti che continuano a spuntare nei supermercati di mezza Europa, da ultime la catena Aldi in Germania e la Lidl in Finlandia.

Intanto Parigi concede alla francese Spanghero, al cuore dello scandalo, la ripresa parziale della produzione di carne tritata e piatti cucinati ma non delle attività legate alla conservazione di
materie prime congelate.

Bruxelles è intervenuta per tranquillizzare i consumatori e dare il via libera a una serie di test ma c‘è anche bisogno anche di risposte unitarie.

“È un problema di etichettatura ma non credo che ci sia un serio problema di salute”, ha detto Peter Liese, europarlamentare tedesco , “I consumatori vogliono sapere cosa stanno mangiando”.

“Come può essere che in un paese si rischi una multa di un centinaio di euro per errori di etichettatura”, si chiede l’eurodeputato britannico Chris Davies, “e magari un altro paese preveda sanzioni più gravi?”.

Impatto immediato dello scandalo sull’economia europa: un calo brutale delle vendite di hamburger, prodotti finiti e surgelati a base di carne.