ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Danone, fatturato record ma margini in calo

Lettura in corso:

Danone, fatturato record ma margini in calo

Dimensioni di testo Aa Aa

Stare leggeri è il modo migliore per evitare i crolli: lo sa bene Danone, il più grande produttore di yogurt del mondo, che – nonostante risultati positivi – ha appena annunciato un taglio di 900 posti di lavoro.

Una dieta che può essere compresa solo osservando i numeri appena rilasciati per l’anno 2012: la divisione prodotti caseari è quella che è cresciuta meno, colpita dal calo dei consumi in Europa dove l’azienda ha metà del suo giro d’affari.

Bene il fatturato, salito del 5,4% superando per la prima volta i 20 miliardi di euro. A questo record, però, non è corrisposto un particolare aumento degli utili, rimasti stabili intorno agli 1,81 miliardi.

Le preoccupazioni dei manager si sono così indirizzate alla marginalità operativa, in calo nel 2012 e prevista di nuovo in discesa quest’anno. Per risollevarla, anche in seguito alle pressioni degli azionisti proveniente dall’America, si è così deciso di tagliare il 3% dei 27 mila dipendenti europei.

Gli esuberi fanno parte di una manovra che, secondo l’azienda, dovrebbe portare a risparmi per 200 milioni di euro.