ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Silent Disasters, le catastrofi ignorate dai media

Lettura in corso:

Silent Disasters, le catastrofi ignorate dai media

Dimensioni di testo Aa Aa

Haiti come il Vietnam. Le catastrofi naturali che si abbattono ogni anno sul mondo non riescono quasi mai a sfondare la barriera della notiziabilità mediatica. “Silent Disasters” è una campagna lanciata dalla Croce Rossa Internazionale e dalla Commissione europea. Un documentario di 50 secondi sulle zone critiche del mondo sarà trasmesso per quattro settimane sulle televisioni e nelle sale cinematografiche di undici Paesi europei.

La Commissarie Ue responsabile per gli aiuti umanitari:“Perché è importante parlare delle catastrofi silenziose? Perché sono sempre più le persone e in aree diverse a esserne colpite. E perché parlarne serve a fare in modo che la solidarietà funzioni davvero. Si deve lavorare per dar voce a tutti coloro che sono vittime delle catastrofi silenziose”.

Secondo La croce Rossa il 91% dei disastri umanitari riceve una copertura mediatica insufficiente. Molto spesso l’incapacità di raggiungere l’attenzione dei media si riflette anche in un’altrettanto scarsa raccolta di fondi. Fondamentali per risollevare le sorti d’intere regioni e Paesi.