ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: ritrovati oltre 50 frammenti del meteorite

Lettura in corso:

Russia: ritrovati oltre 50 frammenti del meteorite

Dimensioni di testo Aa Aa

A Chelyabinsk è caccia ai resti del meteorite disentegratosi venerdì scorso sui monti Urali.

Un gruppo di scienziati russi ha ritrovato 53 frammenti del sasso cosmico che si abbattuto sulla regione causando quasi 1.500 feriti.

Sospese le ricerche sui fondali del lago Chebarkul, mentre la polizia è impegnata in una task force contro la vendita online dei frammenti che potrebbero valere 40 volte più dell’oro.

“È mio e non voglio venderlo – dice un’anziana signora del villaggio – Non siamo mai stati ricchi, non vogliamo diventarlo oggi”.

Secondo l’agenzia spaziale americana Nasa, il meteorite misurava 17 metri e pesava oltre 10.000 tonnellate, il più grosso mai caduto sulla Terra dopo quello che nel 1908 aveva colpito la Siberia.

L’enorme sasso è esploso in circa sette grandi parti, la più grande delle quali è caduta nel lago di Chebarkul. Gli esami hanno mostrato che conteneva il 10% di ferro.

“Abbiamo trovato diversi tipi di metalli e minerali – spiega Victor Grokhovsky, membro dell’Accademia delle Scienze russa – Non presteremo grande attenzione agli altri componenti, perché ormai siamo sicuri che questi sono pezzi di un meteorite”.

Secondo il comandante di una compagnia aerea russa, il suo aereo, in fase d’atterraggio, è stato sfiorato dal corpo celeste. Il calore del bolide era così intenso da avergli infiammato il viso.

Oltre 4000 gli edifici danneggiati a causa dell’impatto, il governo di Mosca ha calcolato danni equivalenti a 25 milioni di euro.