ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al rumeno Netzer l'Orso d'Oro del Festival del Cinema di Berlino

Lettura in corso:

Al rumeno Netzer l'Orso d'Oro del Festival del Cinema di Berlino

Dimensioni di testo Aa Aa

Orso d’Oro al festival del Cinema di Berlino a Child’s Pose del regista rumeno Calin Peter Netzer, che così racconta la genesi della pellicola:

“L’idea di questo film nasce dalle discussioni con il mio sceneggiatore sul tipo di relazione che abbiamo con le nostre madri. Siamo partiti da qui, aggiungendo poi una buona quantità di fiction”

Il film racconta la storia di una madre che fa di tutto per evitare che il figlio finisca in carcere, dopo aver causato la morte di un ragazzo.

Premio come miglior attore è andato al bosniaco Nazif Mujic, di origini Rom, che interpreta se stesso in An episode in the Life of an Iron Picker, diretto da Danis Tanovic.

“Questo premio non è solo un messaggio alla Bosnia, ma è un messaggio a tutti i Rom del mondo, perché quello che è accaduto a noi e che si vede nel film non debba accadere più a nessuno. Per questo abbiamo scelto di fare il film”.

Migliore attrice la cilena Paulina Garcia, protagonista di Gloria, un film di Sebastian Lelio ambientato in una città tedesca.

E’ la prima volta che un film rumeno vince un Orso d’Oro. Dopo il successo internazionale di Cristian Mungu, un’altra prova che i film rumeni con storie forti riescono a convincere le giurie internazionali.