ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: operazione contro il crimine informatico

Lettura in corso:

Spagna: operazione contro il crimine informatico

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbero esserci altri complici della banda dedita al crimine informatico sgominata dall’Europol e dalle forze dell’ordine spagnole. La tecnica usata per estorcere denaro era il cosiddetto ransomware: il computer delle vittime rimaneva bloccato da una sorta di virus che, con un messaggio firmato dalla polizia spagnola, richiedeva un pagamento online per sbloccarlo. Una sorta di multa per presunte attività illegali.

“Abbiamo identificato – spiega Rob Wainwright, direttore di Europol – questo problema in più di trenta Paesi, la maggior parte dei quali europei. Solo nel tre percento dei casi le persone, vittime di questa truffa, hanno pagato”.

Il capo dell’organizzazione, un russo, era già stato arrestato lo scorso dicembre a Dubai. Mercoledì
altre dieci persone, provenienti da Russia, Ucraina e Georgia, sono state fermate in Costa del Sol, nel sud della Spagna, dove avevano installato una base operativa.