ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pistorius nega: "Non è stato omicidio premeditato"

Lettura in corso:

Pistorius nega: "Non è stato omicidio premeditato"

Dimensioni di testo Aa Aa

Oscar Pistorius nega con fermezza l’accusa di omicidio premeditato per la morte della sua fidanzata. Poco dopo le lacrime con cui l’atleta ha accolto l’incriminazione, a renderlo noto è stato il suo manager.

Soprannominato “Blade Runner” per le protesi in carbonio con cui ha sfidato handicap e avversari alle ultime Olimpiadi, Pistorius resterà sotto la custodia della polizia in attesa dell’udienza che martedì potrebbe autorizzarne la libertà su cauzione.

Recependo le osservazioni di difesa e familiari presenti in aula, la Corte ha negato la registrazione in video delle prossime sedute.

Secondo i media sudafricani, Pistorius avrebbe dichiarato di aver sparato alla sua fidanzata attraverso la porta del bagno, perché l’aveva scambiata per un ladro.

Ventinove anni, modella, la giovane era stata ritrovata morta giovedì nella lussuosa abitazione del compagno. I vicini sostengono che i due non fossero nuovi ad animati litigi.