ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Meteorite sugli Urali: 1200 feriti, 3000 edifici danneggiati

Lettura in corso:

Meteorite sugli Urali: 1200 feriti, 3000 edifici danneggiati

Dimensioni di testo Aa Aa

Una pioggia di meteoriti provoca oltre 1200 feriti sui monti Urali, in Russia.

Sono da poco passate le 7 di mattina, quando gli abitanti di Cheliabinsk sono improvvisamente svegliati dallo schianto a bassa quota di un bolide, un meteorite di almeno 10 tonnellate che si disintegra nell’atmosfera scagliando ovunque frammenti incandescenti, tra boati, fumo e un’accecante luce bianca. Oltre tremila gli edifici danneggiati.

“Improvvisamente la piazza è stata illuminata da una luce molto, molto intensa, insolita – racconta un testimone – E poi c‘è stata l’esplosione”.

“Abbiamo visto volare qualcosa di simile a una palla di fuoco – ricorda un’anziana abitante di Cheliabinsk – Era accecante e molto, molto calda. Ci siamo riparati sotto alcuni cassonetti”.

I danni ammontano a una cifra equivalente a 25 milioni di euro. I bambini rimasti feriti a causa dei frammenti di vetro sono almeno 200. Pochi i casi gravi, circa un centinaio le persone ricoverate in ospedale.

La Protezione Civile ha inviato 20mila uomini per fornire aiuto alla popolazione.

Tre i frammenti del meteorite rinvenuti nelle zone circostanti: nel lago di Cherbakul l’impatto ha formato un cratere di 6 metri.

I resti del sasso spaziale sono già in vendita in rete.