ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Donne sempre più attive nei raid notturni in Afghanistan

Lettura in corso:

Donne sempre più attive nei raid notturni in Afghanistan

Donne sempre più attive nei raid notturni in Afghanistan
Dimensioni di testo Aa Aa

Le donne sempre più attive nei raid notturni contro i ribelli in Afghanistan. Mentre le truppe straniere si preparano ad andarsene entro la fine del 2014, sono sempre di più le soldatesse che decidono di arruolarsi nelle forze speciali, a cui hanno accesso solo dal 2011.

Una tendenza singolare in un Paese ultraconservatore, dove la componente femminile dell’esercito si ferma a un migliaio di unità, alla luce di una forza di quasi duecentomila.

“Credo che le donne abbiano le stesse capacità degli uomini – racconta una soldatessa di 23 anni -, ma soltanto se utilizzano queste capacità e mostrano resistenza e coraggio per lavorare fianco a fianco con i loro fratelli”.

Attualmente condotti coingiuntamente dalle forze afghane e internazionali, i raid notturni dividono l’opinione pubbblica in Afghanistan, e ci si aspetta che accada lo stesso con il crescente coinvolgimento delle donne.