ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Carne cavallo: ministro Francia accusa la Spanghero

Lettura in corso:

Carne cavallo: ministro Francia accusa la Spanghero

Dimensioni di testo Aa Aa

La società agroalimentare francese Spanghero sapeva di rivendere come bovina la carne di cavallo.

L’accusa arriva dal ministro dei Consumatori di Parigi che ha sospeso il permesso sanitario della ditta.

La Spanghero è responsabile di truffa ha spiegato il rappresentante del governo francese, ma l’azienda nega.

“Secondo quanto emerge dall’inchiesta, sembra che la Spanghero sia il primo attore ad etichettare la carne di cavallo proveniente dalla Romania come carne di manzo – ha detto il minsitro Benoit Hamon – L’indagine mostra che Spanghero sapeva di etichettare come bovina una carne potenzialmente equina”.

Il caso – scoppiato in Gran Bretagna, dove giovedì sono state arrestate tre persone – ha allertato anche l’Unione europea: saranno condotti, sui prodotti trasformati, 4 mila test del Dna nel solo mese di marzo.

Una task force nell’ambito di un’operazione coordinata dalla Europol, soprattutto dopo il ritrovamento di tracce di fenilbutazone, un analgesico, in tre carcasse di cavallo esportate dalla Gran Bretagna in Francia per essere trasformate in prodotti alimentari.

La carne degli animali trattata con fenilbutazone non è destinata al consumo umano. Il carico è stato identificato e sarà distrutto.