ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Obama al Congresso: più lavoro e meno armi


mondo

Obama al Congresso: più lavoro e meno armi

Stipendi più alti, più lavoro e crescita, meno armi. È la ricetta del secondo Barack Obama per far ripartire l’America.

Nel discorso sullo stato dell’Unione, il presidente riconfermato spiega come un “governo non più grande ma più intelligente” può favorire il rilancio del ceto medio.

E parla delle aspettative messe a dura prova dalla crisi economica: “Stasera, lasciatemi dire che nella nazione più benestante della terra, nessuno che lavori a tempo pieno dovrebbe vivere in povertà. Bisogna alzare il salario minimo federale a 9 dollari l’ora”.

Infine, tra la commozione generale, attacca l’argomento più scottante, quello che divide il paese: una legge sul controllo delle armi.

A sostenerlo, nell’aula del Congresso, i parenti delle vittime e l’ex deputata democratica a cui spararono in testa un anno fa, in Arizona.

“Gabby Giffords merita un voto”, ha detto il presidente statunitense, “Le famiglie di Newtown meritano un voto. Le famiglie di Aurora meritano un voto. Le famiglie di Oak Creek, e Tucson, e Blacksburg, e le altre innumerevoli comunità squarciate dalla violenza delle armi, meritano tutte un semplice voto”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

California, caccia a ex poliziotto: conflitto a fuoco in uno chalet